giovedì 30 aprile 2020

Laboratorio "Abitare il paese" 2A

Come seguito del progetto "Abitare il paese" iniziato l'anno scorso (qui il resoconto dell'uscita a Udine), eccovi dalla prof. Franzil un nuovo laboratorio. Potete selezionare le foto per ingrandirle.




mercoledì 29 aprile 2020

Divina commedia 2A- Video per Mercoledì 6

LA DIVINA COMMEDIA IN HD - per ora i video dei primi 3 canti (chi vuole può andare avanti con la visione degli altri canti, basta digitare su youtube "Divina Commedia in hd")

CANTO I 


CANTO II

CANTO III



martedì 28 aprile 2020

Napoleone - video post 2A per il 4 maggio

Buongiorno ragazzi, dopo aver fatto gli schemi di storia, guardate questi tre video. Il quarto è facoltativo

Telegrafico riassunto della vicenda napoleonica ad opera del mitico Elio



Riassunto più approfondito ad opera della prof Dell'Orto


Un breve estratto da una serie televisiva: Napoleone ad Austerlitz (1805), una delle sue vittorie più famose (sul libro di storia se ne parla a pagina 216)


Infine, per i più appassionati, il documentario di Superquark "Seguendo la grande armata"


domenica 19 aprile 2020

Laboratorio arte 2A e 3A

Sull'onda dell'esperienza narrativa del Grande racconto del nostro tempo, per il quale ho già ricevuto degli ottimi testi, la prof. Franzil vi propone un laboratorio artistico che si lega a quello letterario. Potremmo davvero fare un libro per raccogliere testi e immagini...




sabato 18 aprile 2020

Imparare l'arte fotografando - Laboratorio 2A

Un altro fantastico laboratorio artistico dalla prof. Franzil: 
IMPARARE L'ARTE FOTOGRAFANDO (classe 2A) - Consegna entro il 21 Aprile





venerdì 17 aprile 2020

Imparare l'arte fotografando - Laboratorio 1A

Un altro fantastico laboratorio artistico dalla prof. Franzil: IMPARARE L'ARTE FOTOGRAFANDO (classe 1A) - Consegna entro il 21 Aprile




giovedì 16 aprile 2020

I nostri autoritratti!


"Oh, se qualche potere ci facesse il dono di vederci come gli altri ci vedono"

Robert Burns





Ecco i magnifici esiti del laboratorio d'arte Cos'hai da guardare? con podio e premio originalità per ogni classe



1A
1 - Martino
2 - Riccardo
3 - Stefano
Premio originalità: Denise




2A
1 - Sofia
2 - Greta e Denise
3 - Nicolas e Evan
Premio originalità: Lorenzo



3A
1 - Lorenzo
2 - Giulia B.
3 - Daniela e Riccardo N.
Premio originalità: Giulia C.

Prof. Cristina Franzil

martedì 7 aprile 2020

Sfidona a Geoguessr...2A e 3A

Giovedì 9 la scuola chiude (...?) per le vacanze di Pasqua. Ammesso che scuola chiusa e vacanze abbiano ancora un significato. Comunque sia, glielo do io il significato. Finalmente possiamo incontrarci (incontrarci...?) e giocare, come liberi cittadini (anche qui...il significato attuale di libertà...vabbè lasciamo stare) e non come prof. e alunni. 
Quindi chi vuole, e soltanto chi vuole, può cimentarsi o solo assistere a una grande sfida a Geoguessr, il gioco dai risvolti evidentemente geografici. Sapete già tutti di cosa si tratta, spiegatelo voi alle vostre famiglie.

Ogni gioco ha le sue regole (anzi, ogni gioco è le sue regole) quindi:
- partecipazione volontaria (non è scuola). E aggiungo che nulla vieta alle famiglie di partecipare...
- potete già da adesso accordarvi fra di voi sulle squadre (ma io, che sono quello che comanda, posso decidere di cambiarle😝). Indicativamente potranno esserci massimo 5 squadre.
- è ammesso l'uso di strumenti tecnologici per aiutarsi nell'identificazione del luogo, ma attenti...durante la prova con la 3A eravamo sicuri di essere alle Canarie e invece eravamo in Argentina....
- ogni squadra (o singolo player) giocherà una sola mappa (ogni mappa ha 5 round, cioè 5 posti da scoprire) e - a seconda della quantità dei partecipanti - io stabilirò un limite di tempo per ogni round
- la mappa sarà quella relativa a tutto il mondo
- io muoverò il cursore (ascoltando anche le vostre indicazioni)
- le indicazioni dovranno riguardare i nomi degli stati e i punti cardinali (nord, sud, est, ovest). Chi vuole può tenere sottocchio un atlante o un planisfero o un mappamondo o whatever. Non sposto nulla se mi dite "sopra", "sotto" o ancora peggio "un po' più in là"...
- spero non sia necessario, ma chiariamo subito che chi disturba i partecipanti o si comporta in modo antisportivo potrà essere escluso con un clic
- unico premio, la gloria

Quindi, l'appuntamento è per Giovedì 9 Aprile 

2A - ore 10  con questo link

3A - ore 11 con questo link



La Rivoluzione Francese - II fase - 2A

Come per l'altro post, vi metto anche qui un breve riassunto, quasi una linea del tempo dei tre anni finali della rivoluzione 1792-1795

1792
20 Aprile – La Francia dichiara guerra all’Austria

10 Agosto – Il popolo è convinto (giustamente) che la monarchia e l’aristocrazia sostengano i nemici della Francia e sperino nella sconfitta francese

La popolazione parigina (i sanculotti) dà inizio ad una RIVOLUZIONE POPOLARE
-          Il Parlamento viene sospeso
-          Il Re imprigionato
-          Vengono indette nuove elezioni a suffragio universale (tutti possono votare, anche i poveri)

Si insedia una nuova assemblea costituente chiamata CONVENZIONE, e nel frattempo l’esercito francese ferma l’avanzata nemica.

21 Settembre – La Convenzione dichiara decaduta la monarchia e instaura la REPUBBLICA

1793
21 Gennaio – Luigi XVI viene processato per i contatti con le potenze nemiche. Viene condannato e ghigliottinato

Dopo l’esecuzione de RE la situazione si fa sempre più difficile
-          Tutte le monarchie europee si schierano contro la Francia
-          Grave crisi economica e aumento dei prezzi dei beni alimentari
-          I contadini della Vandea con l’appoggio dei monarchici e del clero si ribellano contro la rivoluzione

Giugno – per far fronte alla difficile situazione tutti i poteri vengono affidati ad un nuovo organo politico, il COMITATO DI SALUTE PUBBLICA: i Giacobini guidati da Robespierre ne prendono il controllo e governano in nome del popolo, ma con metodi violenti e dittatoriali

Agosto 1793 – Luglio 1794   Inizia così il periodo definito TERRORE con migliaia di condanne a morte senza processo, solo per il sospetto di essere nemici della rivoluzione

1794 
27 Luglio - La Borghesia era contraria al potere dei Giacobini e alla fine riesce a far arrestare Robespierre e i suoi compagni e a ghigliottinarli – è la fine della Rivoluzione popolare. Il potere torna alla Convenzione, l’assemblea eletta nel 1792.

1795
La Convenzione approva una nuova COSTITUZIONE REPUBBLICANA: la Francia ormai non può tornare ad essere una monarchia dopo la decapitazione del Re, quindi si giunge ad una forma repubblicana dove però il diritto di voto è riservato ai benestanti: è una vittoria della borghesia contro i ceti popolari più poveri.

FINISCE IL PERIODO RIVOLUZIONARIO: LA FRANCIA E’ UNA REPUBBLICA E IL POTERE E’ NELLE MANI DELLA BORGHESIA.


Queste sono le domande per lunedì 20 (le trovate anche su Nuvola)

RIVOLUZIONE FRANCESE - LA SECONDA FASE (pag.194 - 201)

1 - Per quale motivo le monarchie europee attaccano la Francia?

2 – Qual era la speranza del re Luigi XVI?

3 – Chi erano i “sanculotti”? Perchè erano chiamati così?

4 – Perchè i parigini si ribellano? Che cosa ottengono?

5 – Cosa accade il 20 settembre 1792? E il 21 gennaio 1793?

6 – Quali sono i due motivi che spingono ad affidare tutti i poteri a un Comitato di Salute Pubblica? Chi comanda questo comitato?

7 – Cos'è il "Terrore"? Come si conclude il "Terrore"?

8 – 1795: si conclude la Rivoluzione Francese. Quale forma di governo ha la Francia alla fine della Rivoluzione (monarchia assoluta, monarchia costituzionale, repubblica)? Chi può votare? Quale classe sociale, quindi, esce vincitrice dalla Rivoluzione Francese?

9 – Ricopia sul quaderno lo schema a pag. 201(Prima e Dopo la Rivoluzione)

Infine, o all'inizio, scegliete voi, vi consiglio (fra una partita a minecraft, una serie su netflix e un video di gaming su youtube), questo OTTIMO VIDEO che, malgrado il tono di voce, riesce a riassumere in modo completo e semplice tutte le vicende della Rivoluzione Francese. 


giovedì 2 aprile 2020

Marzabotto e le Foibe - 3A

Come vi ho promesso, eccovi un post con qualche video per approfondire due argomenti di cui abbiamo parlato in chat. Per Giovedì 16 vi chiedo di rispondere a queste due semplici domande aperte, con almeno dieci righe per ognuna.

1- Parla della Strage di Marzabotto (sul libro a pag. 188)

2- Parla delle Foibe (sul libro piccolo riquadro a pag. 198)

In ordine cronologico, partiamo con la Strage di Marzabotto, nome che si dà ad una serie di stragi compiute in diversi paesi dai nazisti sull'appennino bolognese nel 1944. La più grave di queste stragi fu quella di Casaglia Monte Sole, di cui potete vedere qui una versione "filmica".


Ma perchè i nazisti si accanivano sulla popolazione civile? Era il loro tentativo di sgominare la resistenza partigiana. Minacciavano i civili per cercare di ottenere informazioni sui partigiani e compivano delle rappresaglie (vendette) nei paesi dai quali si credeva provenissero i partigiani. In questo video (fino al minuto 6.20) uno storico e una sopravvissuta alla strage spiegano cos'è successo.

La vicenda delle Foibe è senz'altro più complessa. Durante il ventennio fascista, i confini italiani comprendevano tutta l'Istria e parte della Dalmazia (oggi in Croazia): terre abitate da sempre da cittadini di origine e di lingua slava. Il fascismo mise in opera un tentativo di "italianizzazione" di quelle terre con discriminazioni e violenze nei confronti dei popoli slavi. Verso la fine del 1943, quando il fascismo cadde e l'Italia finì nel caos, ebbe inizio quella che si può definire una sorta di vendetta degli Jugoslavi, ma in particolare dei comunisti jugoslavi guidati dal maresciallo Tito, nei confronti degli italiani. Le foibe sono cavità naturali legate ai fenomeni carsici, in pratica delle profonde grotte dove migliaia di italiani vennero gettati e trovarono la morte. A queste tremende vicende si lega poi il fiume di profughi italiani che cercarono di scappare dall'Istria e dalla Dalmazia, proprio per sfuggire alle discriminazioni, e che si contano probabilmente nell'ordine di 300.000: sono gli esuli istriani e dalmati.
Anche qui due video. Il primo, breve, spiega la vicenda dei morti nelle foibe.

Il secondo è più lungo, ma molto più interessante, perchè affronta la questione in maniera più ampia.


Emblematica delle vicende delle Foibe è la storia di Norma Cossetto. Potete scoprirla qui leggendo la parte "L'arresto e l'infoibamento". Sulla sua vita è stato fatto anche un film Red_Land_(Rosso_Istria)